Parodontite - Trattamento Laser Indolore

Parodontite o Piorrea

Parodontite Piorrea

La parodontite, comunemente conosciuta con il termine di piorrea, dopo una certa età è il primo nemico della tua bocca e dei tuoi denti.

Si tratta di una patologia polimicrobica, non curabile con la semplice assunzione di antibiotici. Se non adeguatamente curata, può danneggiare seriamente il Parodonto (dal greco peri, intorno, odontos, dente), quindi tutto il tessuto gengivale, il legamento parodontale, l’osso alveolare e il cemento radicolare, vale a dire tutte le componenti che circondano il dente e che hanno il compito di mantenerlo ben saldo all’osso. L’infiammazione può manifestarsi in modo subdolo, con lievi sintomi che, col passare del tempo, diventano sempre più intensi. A causa della sua severità, questa patologia deve essere prevenuta, piuttosto che curata.

Per questo motivo è molto importante prestare particolare attenzione ai seguenti sintomi:

  • - Gengive infiammate, gonfie, doloranti, eccessivamente sensibili e sanguinanti;
  • - Recessione gengivale: le gengive tendono a ritirarsi, lasciando scoperta la radice dentale. Questo arretramento del tessuto gengivale ha conseguenze sia estetiche che funzionali, come l’ipersensibilità dentinale e l’infiammazione locale.
  • - Sensibilità dentale: un fastidio che si manifesta soprattutto a contatto con alimenti molto caldi o molto freddi, oppure con i dolci;
  • - Alitosi: un disturbo che può essere causato da differenti fattori, in particolar modo dalla carie, dall’eruzione dei denti del giudizio, da stomatiti batteriche;
  • - L’aumento dello spazio tra i denti: diminuisce notevolmente la stabilità dentaria, a causa della retrocessione gengivale;
  • - I Denti si muovono: il movimento degli elementi dentali è un campanello d’allarme per diagnosticare la piorrea. I denti iniziano a muoversi perché c’è una progressiva distruzione dei tessuti di sostegno;
  • - La perdita dei denti: se non gestita e curata in modo corretto, la parodontite può causare in ultimo anche la caduta degli elementi dentali.

Se si presentano uno o più di questi sintomi, il nostro consiglio è di contattare tempestivamente un bravo specialista. Il processo infiammatorio deve essere diagnosticato da un Paradontologo, tramite l’uso di appositi strumenti ed esami, quali ad esempio il test enzimatico, le analisi genetiche e i test microbiologici, che permettono di rilevare la presenza di tasche gengivali, dove si annidano i batteri, responsabili dell’infiammazione. Si tratta di una malattia degenerativa che è bene non sottovalutare. Una diagnosi precoce aumenta la possibilità di risolvere positivamente il caso.

A tal proposito abbiamo ideato uno specifico programma terapeutico, che permette di seguire il paziente passo dopo passo.

Dopo un’attenta anamnesi si procede con una serie di sedute personalizzate che permettono di risolvere il problema e di curare la causa del disturbo.

Grazie all’utilizzo del laser, tutti i trattamenti sono indolori e mini-invasivi.

Il paziente può salvare il proprio sorriso in totale sicurezza!

La terapia laser permette di risanare i tessuti parodontali infiammati, che fanno da sostegno ai denti naturali o ad un impianto. Si tratta di una metodica veloce, sicura, che non necessita l’uso di tecniche anestesiologiche, in quanto non invasiva.

Il trattamento con luce laser è molto indicato anche per i pazienti che presentano delle condizioni di salute precarie.

Caso clinico 1 Parodontite Piorrea

Denti Mobili da Piorrea – Risanamento con LASER