Disturbi del sonno e russamento

Dispositivo Anti Russamento

Disturbi del sonno e russamento

Per vivere bene non basta mangiare in modo sano, fare esercizio fisico e cercare di ridurre lo stress, è necessario anche dormire e riposare in modo sereno. Ci accorgiamo di quanto sia importante dormire bene quando non ci riusciamo più.

Una buona notte di sonno stimola il rinnovamento dell’equilibrio psico-somatico. Ogni individuo, a seconda dell’età, ha bisogno di una determinata quantità di ore di sonno quotidiane. Dormire poco e soprattutto male danneggia il cervello.

Il sonno è un meccanismo naturale facilmente soggetto a turbamenti di natura organica, psicologica e ambientale. Durante il sonno i ritmi biologici tendono a rallentare gradualmente, l'organismo recupera le energie e il cervello adotta la modalità stand-by, riducendo al minimo ogni funzione.

In Italia, circa 9 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno. Quest’ultimi provocano in chi ne soffre: stanchezza, sonnolenza, deficit di concentrazione, ansia e disturbi dell'umore.

Prova a rispondere a queste domande:

  • Russi mentre dormi?
  • Non riesci a riposare bene?
  • Ti svegli spesso durante la notte?
  • Durante il giorno ti senti particolarmente stanco?
  • Tendi a dormire con la bocca aperta?

Se hai risposto SI almeno ad una di queste domande, potresti soffrire di qualche disturbo del sonno, come ad esempio il russamento, apneee notturne, ansia notturna, etc.

Il russare, di per sé, è un disturbo del sonno, che può diventare un serio problema, non solo per chi ne soffre, ma anche per chi dorme vicino al soggetto interessato. Se non curato può trasformarsi in una vera e propria malattia, come ad esempio la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno, OSAS.

A causa del rilassamento della lingua e del palato molle, durante il sonno, le vie respiratorie si restringono, provocando un caratteristico suono vibratorio (russamento).

Il disturbo interessa circa il 60% degli uomini e il 40% delle donne. Quando l’ostruzione diviene completa, la respirazione si interrompe e si ha il fenomeno dell’apnea. L’OSAS può causare serie complicanze all'apparato cardio-circolatorio (ad esempio ipertensione, ictus cerebrale, infarto, etc.) e una riduzione della durata della vita.

Un buon trattamento potrebbe migliorare nettamente la qualità della vita del paziente.

Il prof. Lorenzo Favero ha studiato una soluzione personalizzata per dare modo ai propri pazienti di ritrovare l’armonia del sonno, tramite l’utilizzo di speciali dispositivi notturni, come ad esempio l’apparecchio mobile notturno – oral device. Uno strumento ortodontico che può essere tranquillamente posizionato e rimosso dal paziente in maniera autonoma.

Si tratta di un particolare apparecchio dentale, esteticamente simile a un bite, in grado di far avanzare leggermente la mandibola e la lingua, aumentando maggiormente l’apertura delle prime vie aeree, durante la fase del riposo notturno.